Navigation

Italia e Germania più vicine grazie al San Gottardo

Con la galleria del San Gottardo, la città di Amburgo sarà un po' più vicina all'Italia. Reuters

Il San Gottardo è uno dei collegamenti transalpini più importanti tra il nord e il sud dell’Europa. Con la nuova galleria di base, il viaggio in treno tra le principali città tedesche e italiane sarà più rapido. Di quanto esattamente?

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 maggio 2016 - 11:07
swissinfo.ch

Tre ore in vent’anni: è la riduzione del tempo di percorrenza del viaggio in treno attraverso l’Europa lungo la linea del San Gottardo. Con l’entrata in funzione della nuova galleria di base il prossimo 11 dicembre, e la modernizzazione dell’intera rete ferroviaria e dei treni, per andare da Amburgo a Roma ci vorranno 14 ore e 31 minuti. Nel 1996 erano invece necessarie 17 ore e 32 minuti.

Cliccando sulle città potete scoprire di quanto si ridurrà il collegamento tra i principali centri urbani in Germania e in Italia.

Contenuto esterno
Contenuto esterno

La linea del San Gottardo, che assieme a quella del Lötschberg costituisce la Nuova ferrovia transalpina (NFTALink esterno) della Svizzera, non è l’unico collegamento internazionale attraverso le Alpi. Gli altri assi sono: la ferrovia del BrenneroLink esterno tra Italia e Austria (dove si sta costruendo una nuova galleria); la linea Torino-LioneLink esterno (anche qui si sta scavando un nuovo traforo); il corridoio Baltico-AdriaticoLink esterno, che collega la Polonia all’Italia.

Oltre alla riduzione dei tempi di percorrenza del traffico passeggeri, l’obiettivo della NFTA è il trasferimento delle merci dalla strada alla ferrovia. Il successo dell’opera non dipende soltanto dai lavori effettuati in Svizzera, ma pure dall’ampliamento delle linee di accesso al San Gottardo in Italia e in Germania. Un fronte sul quale i due paesi sono però in ritardo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.