Navigation

Certificato Covid svizzero dall'estero: come funziona?

Senza certificato si fa poco al momento in Svizzera. Keystone / Pierre Albouy

In Svizzera, il certificato Covid è ormai necessario in molti ambiti della vita pubblicaLink esterno. Tuttavia, non tutte le persone che arrivano nella Confederazione ne ricevono automaticamente uno. Ecco più informazioni.

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 settembre 2021 - 16:52

Dal 20 settembre, tutte le persone vaccinate all'estero con un prodotto approvato dall'Agenzia europea dei medicinali (EMA) potranno ottenere il certificato Covid elvetico.

Quali vaccini danno il diritto a un certificato Covid svizzero?

I seguenti vaccini sono accettati:

  • Pfizer/BioNtech
  • Moderna
  • Janssen (Johnson&Johnson)
  • AstraZeneca

Il ciclo vaccinale deve essere completo. I prodotti di AstraZeneca, Moderna e Pfizer/BioNTech richiedono due dosi, Johnson & Johnson/Janssen ne richiede una sola.

Quali vaccini non sono accettati?

Per il rilascio di un certificato Covid svizzero questi vaccini non sono accettati:

  • Sputnik
  • Sinopharm
  • Sinovac

L’accesso al certificato non è dunque previsto per tutti i vaccini riconosciuti dall’Organizzazione mondiale della sanità. Ci sono però delle eccezioni: svizzeri e svizzere all’estero di ritorno nella Confederazione, cittadini e cittadine di Stati terzi residenti nell’UE che lavorano in Svizzera, collaboratori e collaboratrici delle organizzazioni internazionali, il personale diplomatico accreditato e chi studia.

Ho bisogno di un certificato Covid svizzero per entrare nella Confederazione?

No, anche per le persone vaccinate con Sputnik, Sinopharm o Sinovac l'entrata in Svizzera è possibile.

Con il suo certificato Covid, la Svizzera si allinea ai Paesi dell'UE. Attraverso lo strumento informativo online "TravelcheckLink esterno" è possibile verificare a quali condizioni è possibile entrare in Svizzera.

È possibile far riconoscere un certificato straniero?

Non tutti. In Svizzera sono riconosciuti i certificati rilasciati dagli Stati membri dell'UE/AELS, come ad esempio il Green Pass europeo utilizzato in Italia. Non ci sono ancora accordi per quelli rilasciati da Paesi terzi come gli Stati Uniti (stato a settembre 2021).

In una fase transitoria che durerà fino al 10 ottobre 2021, per l’accesso a strutture o manifestazioni per le quali vige l’obbligo del certificato saranno riconosciuti tutti i certificati di vaccinazione esteri (p. es. quello dell’OMS).

Posso ottenere un certificato Covid svizzero dall'estero?

Sì, la richiesta può essere presentata online ovunque dall'estero prima di entrare nel Paese. Le informazioni necessarie al rilascio possono essere inviate in formato digitale (scansione o PDF).

A chi devo rivolgermi per ottenere il certificato?

I Cantoni sono responsabili del rilascio del certificato alle persone che arrivano in Svizzera dall'estero. Tuttavia, il sito web di ogni Cantone è differente e non esiste ancora un elenco centrale. Tutti i punti di contatto per il rilascio del certificato saranno elencati su un sito Internet federale entro il 10 ottobre. Per ora, è meglio utilizzare un motore di ricerca inserendo i termini "Covid", "certificato", "estero" più il nome del Cantone in una delle lingue nazionali.

Quanto tempo ci vuole per ottenere il certificato?

Di regola, il rilascio avviene rapidamente. Tuttavia, a seconda del numero di domande presentate, in alcuni periodi ci potrebbero volere alcune settimane.

Quali documenti sono necessari?

Questo è spiegato chiaramente sul sito di ogni Cantone. Generalmente, serve una copia del documento che attesti il completamento del ciclo vaccinale (ad esempio le due dosi del vaccino di Moderna o Pfizer) e preferibilmente anche una copia del libretto delle vaccinazioni. Devono essere visibili le seguenti informazioni: tipo di vaccino, numero di dosi somministrate, data della somministrazione, timbro e firma.

Se siete guariti dalla Covid-19 potete ottenere un certificato Covid se la malattia è stata confermata da un test PCR positivo risalente a non più di 180 giorni prima della data di emissione del certificato.

Qual è la validità di un certificato Covid svizzero?

Per le persone vaccinate la validità è di 365 giorni dalla somministrazione dell’ultima dose di vaccino.

Per chi è guarito dalla malattia la validità del certificato inizia dall’undicesimo giorno successivo a quello del risultato positivo di un test e ha una durata di 180 giorni a partire dal risultato del test.

Per le persone il cui test PCR è risultato negativo la validità è di 72 ore dal momento in cui è stato prelevato il campione. Se invece è stato fatto il test antigenico rapido la validità è di 48 ore dal momento in cui è stato prelevato il campione.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo italian@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.